TRIESTE. NUOVO FOCOLAIO IN UNA CASA DI RIPOSO. NOVE POSITIVI

TRIESTE. NUOVO FOCOLAIO IN UNA CASA DI RIPOSO. NOVE POSITIVI
Nuono focolaio da Coronavirus in una casa di riposto a Trieste. E' emerso stamattina, dopo che il vicepresidente della regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi aveva fatto visita alle due strutture per anziani gestite dal Comune di Trieste.
I casi in tutto sono nove, trovati tra residenti e personale della struttura Hotel Ferntett, dove sono state sottoposte a tampone 100 persone (60 ospiti, 34 operatori sanitari e 6 Oss. Il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia ha confermato che i residenti positivi saranno immediatamente trasferiti alla RSA San Giusto, mentre l'operatore sanitario è in isolamento domiciliare.

Riccardi ha poi spiegato che la Regione "si conferma tra le prime regioni italiane per il rapporto tra i tamponi effettuati e la popolazione, che si attesta 6,8 per cento contro una media nazionale del 3,7 per cento".

"Per garantire la massima sicurezza, tutti gli ospiti e gli operatori delle case di riposo afferenti ad AsuGi sono già stati sottoposti a tampone e tale screening viene ripetuto mensilmente, per individuare tempestivamente anche eventuali soggetti asintomatici, che possono essere veicolo di infezione per i soggetti negativi".

Conclude Riccardi: "Nella nostra regione il sistema di monitoraggio non è limitato agli ospiti delle strutture residenziali e semiresidenziali per anziani e disabili, ma è esteso anche tutti i soggetti candidati all'ingresso in tali strutture, sia nel caso provengano dal proprio domicilio sia nel caso di trasferimenti dall'ospedale o da strutture intermedie come le Rsa".