GREEN PASS OBBLIGATORIO NEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: NOVE MULTE NEL FRIULI OCCIDENTALE SU 1051 PERSONE CONTROLLATE

È il bilancio del primo giorno di campagna per il controllo della certificazione verde base, che da ieri è necessaria a tutte le persone sopra i 12 anni per usufruire di corriere e autobus

GREEN PASS OBBLIGATORIO NEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE: NOVE MULTE NEL FRIULI OCCIDENTALE SU 1051 PERSONE CONTROLLATE

Green pass obbligatorio per accedere al trasporto pubblico locale: nove multe nel Friuli Occidentale su 1051 persone controllate.

È il bilancio del primo giorno di campagna per il controllo della certificazione verde, quella base, quindi ottenuta anche con i tamponi, che da ieri è necessaria a tutte le persone sopra i 12 anni, per usufruire di corriere e autobus. Ha quindi preso forma il complessivo piano dei controlli adottato dal Prefetto di Pordenone, Domenico Lione, a seguito dei Comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica svoltisi nelle scorse settimane.

L’attenzione era puntata sul trasporto pubblico locale, e – ha fatto sapere la Prefettura – anche in questo settore i cittadini di tutta la destra tagliamento hanno dimostrato il loro alto senso civico, infatti quasi tutti si sono comportati in linea con le nuove regole in vigore. Il Prefetto ha inoltre ringraziato il Presidente di Atap S.p.A. per l’importante sforzo organizzativo compiuto dall’azienda per assicurare le attività di verifica del green pass dell’utenza.

1051 le persone controllate, anche in materia di osservanza dell'utilizzo corretto della mascherina, e 126 gli esercizi pubblici visionati. 9 le sanzioni erogate per mancato possesso di Green Pass e una per scorretto impiego del dispositivo di protezione. 2 invece, le attività multate per diverse irregolarità riscontrate.

Nel confermare che il dispositivo dei controlli proseguirà con le stesse modalità fino al 15 gennaio, salve eventuali modifiche che si rendessero necessarie in corso d’opera, il Prefetto ha voluto ringraziare i Sindaci per aver aderito in maniera convinta alla richiesta di contributo tramite le rispettive Polizie Locali, affiancando così il costante presidio da sempre assicurato da inizio emergenza da parte delle Forze dell’Ordine, a cui esprime la massima riconoscenza.

Ringraziamento particolare è stato espresso nei confronti del Questore Marco Odorisio per aver portato ad esecuzione, in sede tecnico-operativa, il piano disposto per il rafforzamento dei controlli.