OSPEDALI DEL VENETO IN ALLERTA DOPO IL CASO DELLA GIOVANE ROMANA DECEDUTA DI RITORNO DA CRACOVIA

OSPEDALI DEL VENETO IN ALLERTA DOPO IL CASO DELLA GIOVANE ROMANA DECEDUTA DI RITORNO DA CRACOVIA

 

Dopo il decesso per meningite fulminante che ha coinvolto una ragazza romana di ritorno dalla Giornata Mondiale dei Giovani di Cracovia il sistema sanitario della Regione del Veneto è in allerta dalla tarda serata di ieri per rispondere alle richieste di assistenza provenienti dai gruppi di giovani, veneti e non che hanno partecipato all'evento polacco.

Fino alle ore 9 di stamattina, nei vari ospedali veneti, sono stati accolti e assistiti circa 480 ragazzi e nessuno presentava problemi di salute o particolari sintomi. Sulla base dei racconti dei ragazzi ai medici, è stata decisa ed erogata la prevista profilassi a coloro per i quali è stata ritenuta prudenzialmente opportuna.