DISTURBI ALIMENTARI, IL MODELLO DI CURA DELL ASL 10 DIVENTA UN MASTER UNIVERSITARIO

Disturbi dei comportamenti alimentari, il modello di cura dell'Ulss10 diventa un master universitario.

DISTURBI ALIMENTARI, IL MODELLO DI CURA DELL ASL 10 DIVENTA UN MASTER UNIVERSITARIO

 

L'ateneo di Udine, infatti, insegnerà i precetti ideati dal dottor Pierandrea Salvo, responsabile del centro disturbi alimentari dell'azienda sanitaria del Veneto Orientale, il quale ha messo a punto l'unico modello terapeutico e riabilitativo italiano non importato da modelli di altri paesi. L'Ateneo friulano, dal prossimo mese di ottobre, metterà a disposizione degli studenti un master di secondo livello denominato “Riabilitazione Psiconutrizionale Progressiva dei disturbi del comportamento alimentare”, che inizierà a ottobre con lezioni frontali, laboratori interattivi e tirocini presso le strutture di cura dell’Ulss10.

«Questo modello di cura», spiega il dottor Salvo, «si propone di aggredire il nucleo psicopatologico dei disturbi alimentari, come la ricerca di magrezza, comportamenti bulimici e insoddisfazione corporea, operando sugli aspetti motivazionali dei pazienti in ogni passo del programma. E’ una specifica metodologia di cura – continua il dottor Salvo - che non prevede il ricorso all'alimentazione meccanica ma, nella più completa salvaguardia delle condizioni organiche, una rialimentazione progressiva e concordata tra utente e familiari». In questi anni, fa sapere l'azienda sanitaria, gli utenti trattati con la Riabilitazione Psiconutrizionale Progressiva sono stati oltre 3000 in ambulatorio e circa 500 utenti in strutture residenziali.