COVID-19: IN VENETO ORIENTALE UNA DECINA DI CLASSI IN QUARANTENA, 130 BAMBINI POSITIVI AL VIRUS

I comuni con una maggiore incidenza sono Portogruaro, Jesolo e San Donà di Piave.

COVID-19: IN VENETO ORIENTALE UNA DECINA DI CLASSI IN QUARANTENA, 130 BAMBINI POSITIVI AL VIRUS

Contagi stabili ma in ripresa, case di riposo Covid-free e 130 bambini positivi al virus. Questa la fotografia sull’andamento della pandemia in Veneto Orientale. L’azienda sanitaria rileva circa 270 casi sui 22 comuni, ma si prevede una crescita da qui ai prossimi giorni, come ha riferito il direttore generale Mauro Filippi. I comuni con una maggiore incidenza sono Portogruaro, Jesolo e San Donà di Piave.

l personale del Dipartimento di Prevenzione ha registrato nuovi contagi localizzati in particolare nelle fasce più giovani della popolazione, ossia in bambini che frequentano scuole dell'infanzia e scuole primarie. Una decina le classi in quarantena per positività riscontrate negli alunni o nel personale docente. “I casi Covid interessano in particolare le classi dei bambini più piccoli che non sono vaccinati, per i quali auspichiamo l'allargamento della campagna vaccinale” sottolinea il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Anna Pupo .

La situazione nelle RSA è pienamente sotto controllo in quanto ad oggi non si registra alcuna positività.

La copertura vaccinale all'Ulss 4 ha raggiunto quota 84,5% della popolazione vaccinabile (con ciclo completo e prima dose); le terze dosi somministrate ad oggi sono 7900, di queste circa 4500 ad ultraottantenni, 1615 ad operatori sanitari e circa 700 a persone estremamente vulnerabili.  Il dipartimento di prevenzione dell’Uss4 ha tracciato i numeri anche di chi può ricevere la terza dose ma non si è ancora vaccinato: circa 7.000 over 80 e 1.800 persone nella fascia d'età 60-79 anni.