VICENZA: FAMIGLIA NOMADE FA RICHIESTA PER OTTENERE LO STATUS DI RIFUGIATO POLITICO PER MOTIVI UMANITARI

E' polemica a Vicenza per la richiesta di una famiglia nomade di ottenere il riconoscimento dello status di rifugiato per motivi umanitari.

VICENZA: FAMIGLIA NOMADE FA RICHIESTA PER OTTENERE LO STATUS DI RIFUGIATO POLITICO PER MOTIVI UMANITARI

 

La richiesta è arrivata regolarmente alla Prefettura ed in particolar modo alla Commissione territoriale competente: al vaglio ora i successivi step, anche se sembra che l'ente prefettizio abbia sospeso la pratica per capire quali violazioni della dignità potrebbero palesarsi.

La famiglia in questione, tale Halilovic, difesa dall'avvocato della Caritas è infatti già nota alle cronache per diversi procedimenti penali a carico dei suoi comonenti. Sta di fatto che quella domanda si somma alle centinaia che già sono sul tavolo e che provengono dai vari centri di accoglienza ove sono ospitati i migranti giunti in Italia a seguito degli sbarchi delgli scorsi mesi sulle coste del meridione.

"E' inaccettabile -ha detto su Facebook il vicesindaco di Vicenza Jacopo Bulgarini- non solo un raggiro della legge ma anche un insulto, privo di rispetto, verso un tema difficilissimo e centrale del nostro tempo. Dobbiamo proteggere l'idea e la pratica del diritto di asilo, in un tempo che la mette in crisi e in discussione, come la risposta umanitaria e semplicemente umana della nostra civiltà agli orrori e alle persecuzioni”.