VENEZIA: DONNA VIAGGIA CON I PROIETTILI IN VALIGIA, SCATTA L'ALLARME AL MARCO POLO

La polizia di frontiera e la Digos al lavoro all'aeroporto Marco Polo di Venezia hanno arrestato una donna di 30 anni, di origine saudita, con l'accusa di detenzione di munizione e armi da guerra.

VENEZIA: DONNA VIAGGIA CON I PROIETTILI IN VALIGIA, SCATTA L'ALLARME AL MARCO POLO

 

In valigia sono stati rinvenuti due proiettili calibro 7.62 e nel cellulare una foto di una donna velata con un kalashnikov in mano e la scritta Allah Akbar.

 

La giovane stava rientrando in Arabia Saudita passando per Istanbul.

 

Il fatto è avvenuto domenica sera, quando la donna si è presentata al controllo bagagli a mano facendo scattare l'allarme. Immediato il trasporto al carcere femminile della Giudecca in attesa dell'interrogatorio davanti al gip per la convalida del fermo.