VENEZIA: AGGREDISCE MADRE E FRATELLO, 28ENNE TROVATO CON UN ARSENALE DI ARMI IN CASA

VENEZIA: AGGREDISCE MADRE E FRATELLO, 28ENNE TROVATO CON UN ARSENALE DI ARMI IN CASA

 Ore di paura quelle vissute nella giornata di ieri all’interno di un’abitazione nel Sestiere di Castello a Venezia.

Un giovane ragazzo veneziano di 28 anni, a seguito di una lite in famiglia, per motivi economici, ha aggredito la madre e il fratello mandandoli in Ospedale con una prognosi di 3 e 7 giorni per le numerose contusioni provocategli.

I sanitari del 118 giunti sul posto per prestare i primi soccorsi alle vittime, trovavano il giovane aggressore in forte stato di agitazione, il quale alla vista dei sanitari si chiudeva all’interno della propria stanza minacciando di fare uso delle armi in suo possesso.

Immediatamente data la situazione ad alto rischio partiva la richiesta di aiuto al 112, i carabinieri della Stazione di Castello insieme ai colleghi del Nucleo Natanti ed ad una squadra della SOS (Squadra Operativa di Supporto) impiegata presso il capoluogo lagunare per espletare attività antiterrorismo giungevano in pochi minuti.

Il ragazzo visto l’imponente dispiegamento di forze giunte sul posto, prudentemente decideva di desistere, uscendo dalla stanza disarmato.

Successivamente, in virtù di quanto accaduto, anche lui veniva condotto presso il locale Ospedale Civile per essere trattenuto presso il reparto di psichiatria, ma non prima di essere perquisito dai carabinieri, attività dalla quale emergeva l’inquietante scoperta, un vero e proprio arsenale di armi bianche, coltelli, pugnali, asce, maceti, di ogni tipo e dimensione, oltre ad un fucile ad aria compressa da softair imitante un arma da guerra americana e della marjuana ben 60 grammi rinvenuti in due barattoli, insomma un mix esplosivo altamente pericoloso. Il tutto è stato sequestrato dai carabinieri che hanno denunciato il ragazzo all’Autorità Giudiziaria per lesioni personali, detenzione abusiva di armi e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.