Truffa di finti incaricati Enel a Spinea. Casi segnalati anche a San Biagio di Callalta

Truffa di finti incaricati Enel a Spinea. Casi segnalati anche a San Biagio di Callalta

Truffatori in azione venerdì mattina a Spinea, dove nel mirino dei malintenzionati è finita una famiglia residente in località Crea, nella zona di via Rossini. La proprietaria dell’utenza, una 60enne, non si è fatta però raggirare.


Il truffatore dall’altra parte del cellulare si sarebbe spacciato per un incaricato di Enel Energia informando l’interlocutrice che il contratto dei clienti era appena scaduto, e che si sarebbe presentato alla sua porta nel giro di mezz’ora, per effettuare il rinnovo.

Di lui, comunque, nemmeno l’ombra.


Al rientro del marito, poi, la coppia ha contattato la società elettrica, che ha spiegato ai due che loro non lavorano con quelle modalità.

Della vicenda allora sono stati informati anche i carabinieri della stazione locale, che hanno raccolto la testimonianza della residente.

E non si tratta però dell’unico caso della giornata. Fatto analogo si è presentato anche nel territorio di San Biagio di Callalta durante tutto il pomeriggio di ieri, quando finti tecnici Enel, un ragazzo e una ragazza apparentemente italiani, sono andati a bussare alle porte di decine di abitazioni.


Ai residenti i due si sono presentati come tecnici dipendenti dell'Enel e hanno chiesto con insistenza di poter entrare in casa per visionare di persona l'ultima bolletta cartacea ricevuta dai residenti.


Anche questa volta, ad un rapido controllo telefonando alla sede Enel, i truffatori sono stati smascherati e segnalati sia alle autorità, che nel seguito gruppo facebook “Furti in corso”, mettendo così in guardia i cittadini.