TRE INDIANI SENZA VITA IN CASA A SAN PIETRO MUSSOLINO: POSSIBILE INTOSSICAZIONE DA MONOSSIDO DI CARBONIO

Tre persone sono decedute all'interno di un'abitazione a San Pietro Mussolino, in provincia di Vicenza, a seguito di una probabile intossicazione di monossido.

TRE INDIANI SENZA VITA IN CASA A SAN PIETRO MUSSOLINO: POSSIBILE INTOSSICAZIONE DA MONOSSIDO DI CARBONIO

 


I vigili del fuoco di Arzignano, assieme ai medici del suem 118, sono intervenuti alle 7.50 in via Bevilacqua a seguito di apposita segnalazione, rinvenendo i corpi senza vita di tre indiani di 29, 35 e 40 anni di età. All'interno della stanza dove sono state rinvenute le persone la presenza di un braciere di carbonella, presumibilmente usato per scaldarsi e probabile causa dell’incidente.

Sul posto anche i carabinieri di Arzignano, che hanno informato il pm di turno facendo scattare le indagini. Il monossido di carbonio, fanno sapere i vigili del fuoco, è un gas incolore, inodore, insapore, non irritante; l'assenza di caratteristiche organolettiche lo rendono quindi un pericoloso e silenzioso killer.

Per quanto se ne parli, a causa di una generalizzata disinformazione, si ritiene erroneamente che l'assenza di odore di gas rappresenti sempre una condizione di sicurezza. Inoltre i primi sintomi vengono spesso ignorati in quanto l'esposizione a monossido di carbonio non dà inizialmente segni evidenti.