THIENE: SPARATORIA IN UN CAMPO NOMADI, ARRESTATE 4 PERSONE A TEMPO DI RECORD

THIENE: SPARATORIA IN UN CAMPO NOMADI, ARRESTATE 4 PERSONE A TEMPO DI RECORD

 

A tempo di record, nella notte, carabinieri e polizia stradale sono riusciti a chiudere il cerchio sulla sparatoria avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri a Thiene, costata la vita a Davide Kari di 56 anni e che ha provocato il ferimento del fratello Vianello Kari di 43, in via Liguria, davanti alle loro due roulotte nel campo nomadi di Zanè.

Quattro le persone fermate tra le 4 e le 5 del mattino: si tratta di Fulvio Helt, 22 anni, e del fratello Davide Helt, 38 anni, della loro madre Lucia Helt (60 anni), che era in possesso della pistola poi abbandonata (calibro 9 rubata nel 2006), e di Paradise Kari, 27 anni, che non risulta essere parente della vittima, Davide Kari.

All'origine della sparatoria ci sarebbe una spedizione punitiva della famiglia Helt contro la famiglia Kari, che avrebbe offeso un parente defunto. Dopo 10 minuti di discussione animata, un Helt ha estratto una pistola e fatto fuoco su Davide e Vianello Kari, per poi salire in macchina e scomparire con i familiari. Si tratta di una faida recente, risalente a un paio di settimane fa.
Nessuno dei quattro fermati ha confessato.