TERRORISMO: ROK ZAVBI, VENDEVA KEBAB MA CERCAVA RECLUTE PER L' ISIS

Di facciata faceva l'autotrasportatore in mezza Europa, consegnando rotoli e rotoli di kebab destinati ai vari punti vendita.

Ma sotto sotto il suo fine, secondo quanto emerso dall'inchiesta della Procura distrettuale di Venezia, era quello di addestrare nuove reclute di combattenti per l'Is, i cosiddetti "foreign figheters". E' questo uno dei retroscena che emergono a seguito dell'arresto di Rok Zavbi, il 26enne sloveno fermato a Lubiana sabato scorso, su mandato di cattura europeo. Gli inquirenti, grazie ad un lavoro certosino, sono riusciti a stringere il cerchio su di lui bypassando la trasparente attività di autotrasportatore. Il 26enne deve rispondere di arruolamento con finalità di terrorismo anche internazionale. È considerato uno dei principali collaboratori di Husein Bosnic, l’imam itinerante che faceva proselitismo per l’Is nell’Italia del Nord e in particolare a Nordest.