SIGILLI AL "CANNABIS STORE AMSTERDAM" DI VENEZIA DOPO IL SOPRALLUOGO DI POLIZIA LOCALE, TECNICI DEL SERVIZIO SIAN E TECNICI DEL SERVIZIO TOSSICOLOGICO DELL'ULSS3.

SIGILLI AL

Nel pomeriggio di ieri è stato effettuato un controllo nell’attività commerciale “Cannabis Store Amsterdam”, di Venezia, da parte del nucleo di Polizia Locale congiuntamente a tecnici del Servizio Tossicologico dell'ULSS 3 Serenissima e tecnici del Servizio SIAN.


Il locale sarebbe classificato come esercizio di vicinato per la vendita di prodotti del settore alimentare e non alimentare, ma nel corso dell'accertamento si è appurato che in realtà non possiede i requisiti minimi previsti dal Regolamento d'igiene, essendo privo di acqua corrente, di spogliatoio e di servizio igienico ad uso del personale. I tecnici del SIAN hanno pertanto elevato il relativo verbale di illecito amministrativo.


Gli specialisti del Servizio Tossicologico hanno poi espresso dubbi sulla quantità del principio attivo THC, nei prodotti posti in vendita, e pertanto hanno proceduto alla campionatura di quasi tutti gli articoli presenti per le opportune analisi di laboratorio.


Per questo motivo gli agenti hanno ritenuto di dover procedere al sequestro cautelare del locale con tutto il suo contenuto.

Successivamente sono intervenuti anche i NAS di Treviso che hanno effettuato prelievi di merce a scopo analitico.


Le operazioni della Polizia Locale si sono quindi concluse in tarda serata con l’apposizione dei sigilli, la chiusura del locale e la nomina del custode giudiziale.