SACILE: DUE ALBANESI FINISCONO IN MANETTE, RAZZIE A CAMBIAMONETE E SLOT MACHINE

Due cittadini albanesi nullafacenti, con condanne penali e pendenze giudiziarie, privi di permesso di soggiorno e domiciliati a Udine, sono stati arrestati nelle scorse ore dai carabinieri di Sacile.

SACILE: DUE ALBANESI FINISCONO IN MANETTE, RAZZIE A CAMBIAMONETE E SLOT MACHINE

Si tratta di Emanuel Zeneli, 31 anni, e Arian Idrizi, 25 anni. I militari dell'arma erano sulle loro tracce da dicembre 2016, quando fuggirono ad un posto di blocco mentre di trovavano a bordo di un'Alfa 147 di colore grigio. 


Inseguiti, fermati e perquisiti furono pizzicati con numerosi cambi d’abito, guanti da lavoro, arnesi da scasso ed un numero considerevole di monete da 1 e 2 Euro.

Da lì le forze dell'ordine non gli hanno più tolto gli occhi di dosso. E così il 12 gennaio di quest'anno hanno forzato la porta d'ingresso del bar Terrazza di Portogruaro, impossessandosi di 700euro in contanti contenuti nel cambia monete.


Il 7 febbraio, invece, con la stessa modalità irrompono al Great Bar di Martignacco facendo sparire ancora 700euro da un cambiamonete, mentre il 20 febbraio il duo è entrato in azione a Campoformido, rubando una scala a pioli da un cantiere edile utilizzandola poi per forzare la porta del bagno del Bar Da Vinci di Udine, manomettere il sistema d’allarme e rubare il denaro contenuto nelle slot machines e 25 stecche di sigarette per un valore complessivo di circa 3.000 euro.

Per loro si sono aperte le porte del carcere.