Rapina nella prima mattinata di oggi a un’edicolante in pieno centro a Mestre. La 58enne: “Adesso ho paura”.

Shoccante apertura, questa mattina, per una edicolante di 58 anni del centro di Mestre, in via Cappuccina.

Rapina nella prima mattinata di oggi a un’edicolante in pieno centro a Mestre.  La 58enne: “Adesso ho paura”.

 

Alle 5.40 la donna ha visto entrare nella sua attività l’uomo con il volto travisato da un berretto e il bavero alzato. Il delinquente ha subito estratto la lama e si è diretto verso la donna.

Quest'ultima, però, ha coraggiosamente resistito alla richiesta di consegnare i soldi che aveva, cercando anche di spingerlo lontano e urlando.


Il criminale probabilmente colto alla sprovvista dalla reazione, o comunque non aspettandosi di incontrare resistenza, ha deciso bene di darsi alla fuga, arraffando la cosa con più valore che è riuscito a individuare, un pc portatile.


Sul osto sono poi prontamente intervenute le volanti della polizia, ma il rapinatore era già riuscito a far perdere le proprie tracce.

Nonostante lo spavento e la paura ancora assillante, dichiarata dalla stessa donna, l’attività è comunque rimasta aperta durante la giornata.


L’edicolante che vi ci lavora dal 1981 aveva già subito altri furti in questi 37 anni, ma mai attacchi armati. Già da alcuni anni a seguito dell’ansia generata dalla situazione, peggiorata a detta sua, in quell’area, la donna chiude l’attività 18, e ora, dopo questo attacco non si fida più nemmeno ad aprire troppo presto. Una situazione che le farebbe venir voglia di andarsene, ma la sua attività e la sua vita sono là.