NASCONDEVA LA DROGA NEL PASSEGGINO DELLA BIMBA: 22ENNE CONDANNATA A CINQUE ANNI DI CARCERE

E' stata condannata dal Tribunale di Padova a cinque anni e sette mesi di carcere la 22enne Malina Anca Tarus, residente nella città del Santo, accusata di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

La giovane, mamma di una bimba di due anni, era stata bloccata dai carabinieri in borghese presso la stazione di Vigodarzere, lo scorso 18 dicembre. Per eludere i controlli delle forze dell'ordine la 22enne non esitava a nascondere la droga nel passeggino o persino tra i pannolini della bimba.

Oltre alla donna, difesa dall’avvocato Luca Motta, nei guai anche il marito e un amico: Hamdi Nahali 31 anni e Haitem Aouadi, 20 anni, che sono stati ammessi al rito abbreviato il prossimo 10 gennaio.

La Tarus era accusata, in concorso con gli altri due imputati, di aver detenuto e spacciato in diverse occasioni, eroina, cocaina e hashish, rifornendo in modo continuativo sette clienti, ricevendo per volta un compenso variabile tra 20 e i 50 euro. Uno spaccio contenuto ma secondo il collegio giudicante articolato nel tempo.