Mestre, sono gravi le condizioni del 70enne che ieri sera è rimasto vittima di un incendio in camera da letto, innescato da una sigaretta dimenticata accesa.

Versa in gravi condizioni l’anziano 70enne che nella notte tra mercoledì e giovedì è rimasto coinvolto nell'incendio della sua camera da letto al settimo piano di corso del Popolo, scaturito da una sigaretta dimenticata accesa.

Mestre, sono gravi le condizioni del 70enne che ieri sera è rimasto vittima di un incendio in camera da letto, innescato da una sigaretta dimenticata accesa.

La prognosi è riservata e saranno decisive le prossime ore per avere un quadro clinico più certo. Per il momento si sa che l'anziano dopo il primo trasferimento all'ospedale dell'Angelo di Mestre, è stato poi trasferito d'urgenza al Centro Grandi ustionati di Padova, dove si trova intubato in ventilazione assistita.


Le ustioni hanno interessato il 25 per cento del suo corpo e per salvarlo sarebbe necessario un delicato intervento chirurgico, ma i medici del Centro Grandi Ustionati, coordinati dal primario Bruno Azzena, decideranno quando intervenire nelle prossime ore.


Nell'appartamento mestrino mercoledì sera, al momento del rogo, c'era anche la moglie dello sventurato, rimasta fortunatamente illesa, ma sotto shock per l'accaduto.