Mestre, 22enne albanese finisce in manette per possesso di marijuana. Il controllo nella sua auto nella serata di ieri.

Un ragazzo albanese di 22 anni è stato fermato nella serata di giovedì mentre si trovava a bordo della propria automobile, in via San Donà a Mestre.

Mestre, 22enne albanese finisce in manette per possesso di marijuana. Il controllo nella sua auto nella serata di ieri.

A mettere in allerta gli agenti di polizia era stato il suo comportamento sospetto e un nervosismo troppo accentuato per un semplice controllo. Ecco perché hanno deciso di perquisire il giovane e l'automobile, all'interno della quale hanno trovato, nascosta, una grande busta, delle dimensioni di un cuscino, contenente ben 4 chili di marijuana sotto vuoto.


Una quantità sufficiente per fare scattare le manette ai polsi del giovane, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente.


Il 22enne è stato quindi trasportato negli uffici della questura, per la formalizzazione dell'arresto, ed ora la polizia, sta allargano le indagini per capire se il ragazzo fosse inserito o meno all'interno di un circuito criminale dedito allo spaccio, nonché per comprendere quale possa essere stato il suo bacino d'utenza.


A seguito del processo per direttissima, il giovane spacciatore è stato condannato a 2 anni di detenzione con pena sospesa, e al pagamento di 4mila euro di multa.