MAROCCHINO SENZA FISSA DIMORA CON OLTRE 2,5 KG DI HASHISH, ARRESTATO

Si era dato alla fuga assieme ad un complice tra i campi di Caposile, a Musile di Piave, ben sapendo che quei militari dell’arma in borghese, di lì a poco, avrebbero stretto loro le manette ai polsi.

MAROCCHINO SENZA FISSA DIMORA CON OLTRE 2,5 KG DI HASHISH, ARRESTATO

Al momento, però, solo uno dei due è finito in carcere a seguito dell’udienza di convalida disposta nelle ultime ore dal pm di turno. Si tratta di Mustapha Safsafi, marocchino di 36 anni, il quale all'interno dello zaino aveva la bellezza di 2,g kg di di hashish già suddivisi in panetti pronti: tutta sostanza che di li a breve sarebbe stata riversata su tutto il litorale Jesolano, pronta ad essere smerciata ai giovani in trasferta per la movida notturna.


Il blitz in borghese dei militari dell’arma era stato notato dai due soggetti, i quali fiutata la presenza dei carabinieri si erano dati alla fuga. Uno, sempre nordafricano, era riuscito a dileguarsi in un campo di pannocchie alte oltre 2 metri, mentre l'altro, il marocchino è stato individuato anche grazie all’elicottero dei colleghi di Treviso.


Nel blitz veniva inoltre posto sotto sequestro il veicolo utilizzato per la fuga, 1 telefono cellulare e circa 2mila euro in contanti probabile provento di una precedente vendita. L'arrestato era in Italia senza fissa dimora e pluripregiudicato per reati specifici.