JESOLO: 58ENNE TROVATO CON UNA FERITA ALLA GOLA, INDAGANO I CARABINIERI

JESOLO: 58ENNE TROVATO CON UNA FERITA ALLA GOLA, INDAGANO I CARABINIERI

Un 58enne di origini romene è stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Padova dopo esser stato trovato in casa, ieri sera attorno alle 22 in un appartamento a Jesolo in via Olanda, con una profonda ferita alla gola.


A lanciare l'allarme ai soccorsi è stato un amico del 58enne, accorso nell'abitazione. Il ferito era a letto in stato di agonia. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione, i quali sono riusciti a raccogliere in extremis la testimonianza della vittima, che ha mosso precise accuse nei confronti di un soggetto italiano, 60enne, suo coinquilino, che però in quel momento non si trovava in casa.


Le immediate ricerche avviate hanno permesso di rintracciare il presunto aggressore poco dopo nei pressi di un bar della zona. Nel frattempo la vittima, dapprima trasportata d’urgenza all’ospedale di San Donà, è stata successivamente ricoverata al nosocomio della Città del Santo, dove si trova tutt’ora ricoverata in prognosi riservata ed in pericolo di vita. L’appartamento è stato posto sotto sequestro per permettere i rilievi tecnici, che sono tutt’ora in corso ad opera dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Venezia.


L’arma del delitto, un coltellino dalla lama di circa 10 cm, è stato rinvenuto all’interno dell’appartamento insieme a numerose altre tracce che gli investigatori analizzeranno approfonditamente in queste ore. L’aggressore, che al momento non ha ammesso alcuna responsabilità, è stato tradotto in mattinata presso la casa circondariale di Venezia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.