IMMIGRAZIONE: NEL VICENTINO POTREBBE SORGERE UN HUB, SI FA AVANTI L'IPOTESI DUEVILLE

Un capannone industriale trasformato in hub per l'ospitalità dei migranti.

 

Mentre in tutto il Veneto non si placano le polemiche sull'accoglienza diffusa e sui numeri che non tornano (stando ai territori che accolgono e quelli che invece non lo fanno), nel vicentino gli arrivi sono una costante e per questo, in quel di Dueville, una nuova struttura è pronta per diventare un centro di accoglienza per i richiedenti asilo.

Il capannone in questione è di proprietà di un privato, che avrebbe messo a disposizione il sito per la gestione del fenomeno. Manca ancora, a dire il vero, la firma sull'accordo ma fonti bene informate dicono che ormai tutto dovrebbe andare a buon fine. Dentro alla struttura, affidata alla Croce Rossa, lavoreranno 40 persone fra assistenti sociali, medici, infermieri e pure esperti legali per la velocizzazione delle pratiche.

Nel frattempo gli arrivi di migranti nel vicentino continuano senza sosta, con le presenze che sfiorano le 2300 persone.