IMMIGRAZIONE: ATTESA IN POLESINE PER L' INCONTRO TRA SINDACI E PREFETTO DI LUNEDì

C'è attesa in provincia di Rovigo per l' incontro programmato lunedì tra il prefetto e i sindaci della fu provincia.

Sul piatto, come per altro già accaduto nelle altre realtà della regione, il tema dell'accoglienza diffusa e della possibilità per i diversi comuni di farsi carico di qualche decina di migranti nel rapporto stilato tra Anci e governo.

 

Così facendo il problema potrebbe esser risolto, in caso contrario la situazione assumerebbe i contorni di quanto sta avvenendo nel veneziano, trevigiano e padovano, con poche strutture dove il numero supera le reali capacità di accoglienza. Vedasi Cona, Bagnoli, Oderzo e Casier.

 

A proposito di strutture, a Cavanella Po, nel residente Borgo Fiorito, potrebbero trovar spazio 200 richiedenti asilo: al momento ci sono 110 persone ma non è detto che il numero non salga. D' altronde se non ci sono possibilità di accoglienza il rischio è sempre quello, ossia di veder sistemato il numero eccedente nelle realtà che già si fanno carico dell'ospitalità.