FURTO AL NEGOZIO EXPERT DI PORDENONE: PRESI GLI ULTIMI DUE COMPONENTI DELLA BANDA

FURTO AL NEGOZIO EXPERT DI PORDENONE: PRESI GLI ULTIMI DUE COMPONENTI DELLA BANDA

La polizia di stato di Pordenone ha chiuso il cerchio delle indagini sulla banda che l'8 marzo del 2018 colpì la rivendita di elettronica ed elettrodomestici della catena “Expert” in viale Libertà. Nell'assalto i malviventi, dopo aver sfondato la porta di accesso con l’autovettura, avevano rubato 74 confezioni di telefoni cellulari smartphone, per un valore complessivo di euro 42mila.


Quella notte, i quattro erano pronti a colpire il punto vendita “Expert” di Caorle (VE), ma il colpo veniva sventato dai poliziotti che li arrestavano, bloccandoli in località Torre di Mosto (VE), dopo aver esploso 3 colpi di arma da fuoco a scopo intimidatorio. Due dei quattro arrestati avevano a loro carico anche il provvedimento restrittivo di “Fermo di Indiziato di Delitto” disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone, proprio per il colpo al punto vendita “Zanetti” di Pordenone.


Gli ultimi due componenti del commando transnazionale attivo tra tra la Romania e l’Italia sono stati rintracciati ed arrestati, grazie al lavoro sinergico della Squadra Mobile di Pordenone e l'Interpol. Si tratta di due rumeni, un 27enne ed un 24enne. La Procura della Repubblica, in base ai gravi indizi, ha richiesto ed ottenuto dal Gip l'emissione per i due di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il 15 gennaio è stato arrestato in Romania il 27enne, mentre ieri è toccato al 24enne, anch'egli in madrepatria.


Entrambi sono stati quindi associati alla Casa Circondariale di Rebibbia, a Roma, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria pordenonese.