FURTI NELLE ABITAZIONI TRA PORDENONE E UDINE: BANDA SGOMINATA DAI CARABINIERI DI AZZANO X

FURTI NELLE ABITAZIONI TRA PORDENONE E UDINE: BANDA SGOMINATA DAI CARABINIERI DI AZZANO X

 


Una banda specializzata nei furti all'interno delle abitazioni, attiva dal 2018 nelle privince di Pordenone e Udine, è stata sgominata dai carabinieri della stazione di Azzano Decimo con il coordinamento della Procura della Repubblica di Pordenone.

 

Il sodalizio criminale era composto da tre cittadini italiani, un 22enne domiciliato ad Azzano Decimo, un 56enne residente a Pravisdomini e 67enne da Porcia. I militari avevano raccolto le prime informazioni importanti nel corso degli accertamenti su un furto commesso nei primi giorni del mese di giugno ai danni di una donna a Fiume Veneto, nei pressi del cimitero di Bannia. La vittima, dopo aver parcheggiato la sua autovettura, era entrata nel cimitero; in quel frangente il più giovane dei 3 indagati aveva rotto il finestrino anteriore destro dell’autovettura, prelevato la borsa della donna per poi darsi alla fuga a bordo di un ciclomotore.

 

L’impianto di videosorveglianza del Comune di Fiume Veneto aveva ripreso l’accaduto e dall’analisi delle immagini i carabinieri hanno ricostruito il tragitto del sospettato, che a bordo di un ciclomotore di colore rosso, partendo dalla piazza della frazione di Bannia, si era diretto verso il Comune di San Vito al Tagliamento.

 

L’indagine è stata denominata convenzionalmente “Sottobosco”, perché aveva riguardato furti di attrezzi da lavoro commessi nei garage di alcune ditte e nelle pertinenze delle abitazioni.