CAORLE: ESERCITAZIONE CAPITANERIA DI PORTO, SIMULATO L'INCENDIO AD UNA NAVE

Incendio improvviso a bordo di una nave, a buon fine l'esercitazione della guardia costiera di Caorle.

 

La prova è avvenuta ieri all'interno del porto della località balneare, dove i militari hanno simulato il rogo alla motonave "Arcobaleno II", con il comandante che regolarmente ha dato l'allarme ai soccorsi. Dopo lo scoppio dell’incendio sono scattate le procedure previste con la messa in sicurezza dello specchio acqueo attorno al peschereccio, con l’intervento della guardia costiera e della locale sezione navale della guardia di finanza.

Nel corso delle operazioni un passeggero della motonave è finito anche in acqua a casa dell’incendio sviluppatosi improvvisamente sul ponte del natante. L’uomo è stato tempestivamente tratto in salvo e accompagnato a riva per il successivo trasporto presso le strutture ospedaliere.

Nel complesso, secondo quanto rilevato dalla guardia costiera, l’esercitazione ha evidenziato un’ ottima organizzazione generale, con risultati soddisfacenti. L’attività di addestramento rientra tra le iniziative programmate al fine di migliorare gli standard di sicurezza: un obiettivo che i militari si sono posti anche alla luce delle vigenti norme nazionali e comunitarie.