VENEZIA, CADAVERE IN NAVE: HA LA GOLA TAGLIATA, OMICIDIO?

Ha un taglio alla gola il marittimo trovato cadavere nella sala macchine del mercantile 'Bianca Amoretti' a Venezia. Fonti delle forze dell'ordine, al momento, non escludono alcuna causa parlando di possibile omicidio ma anche di suicidio o di incidente sul lavoro. Mentre la polizia sta sentendo quanti erano a bordo del mercantile raccogliendo dichiarazioni e testimonianze probabilmente sarà l'autopsia a chiarire le cause del decesso. Il corpo dell'uomo è stato trovato da alcuni colleghi mentre la nave era in rada a Malamocco. E' scattato immediatamente l'allarme e sono intervenuti gli uomini della Guardia costiera, i sanitari del Suem 118 mentre il Pm di turno ha affidato gli accertamenti alla Questura di Venezia. La nave, proprio favorire le indagini, è stata fatta entrare a Venezia e portata in banchina a Marghera. In una nota la società armatrice rileva che il comandante ha prontamente attivato tutte le procedure previste in questi casi e ha immediatamente contattato le autorità competenti