TERRORISMO SULLE SPIAGGE, BERTI: " I TEDESCHI PENSINO AI LORO PROBLEMI"

Il giornale tedesco Bild lancia l’allarme-kamikaze, dicendo che le spiagge venete potrebbero entrare nel mirino dei terroristi islamici durante la stagione estiva: l’Isis, secondo l’allarme diffuso dalla stampa tedesca, manderebbe i suoi martiri travestiti da venditori ambulanti. “I tedeschi pensino agli enormi contrasti sociali che la Merkel ha creato con la sua politica sull’immigrazione – dice Jacopo Berti, capogruppo del Movimento 5 Stelle in consiglio regionale – l’unico attentato alle nostre spiagge l’ha portato la direttiva Bolkenstein”. “Le nostre spiagge sono sicure e sono pure un’eccellenza mondiale, e gli stessi tedeschi le affollano ormai da tempo, confermando la bontà del lavoro svolto dai nostri albergatori e dai gestori degli stabilimenti – continua Berti – il Movimento 5 Stelle si batte ogni giorno in consiglio regionale per il ripascimento delle spiagge e per la tutela del territorio del litorale veneto, perla inestimabile nello scrigno turistico della regione più visitata d’Italia”. “L’attentato – conclude il consigliere regionale – è invece quello lanciato da Bild per spaventare i turisti tedeschi e impedirgli di venire qui in Veneto per le loro vacanze estive”.